Uncategorized

Bollo Auto gratis per gli utenti, ecco chi potrà non pagarlo

Bollo Auto gratis per gli utenti, ecco chi potrà non pagarlo Tecnoandroid

Il bollo auto è una tassa automobilistica molto discussa e controversa, sono sempre di più gli utenti che la ritengono illegittima, la stessa Corte Europea ha sollevato alcuni dubbi, ma a prescindere dai nostri pensieri, essendo una tassa deve assolutamente essere versata.

Non sempre i bravi cittadini però vengono ripagati, infatti all’interno della nuova Legge di Bilancio introdotta dall’attuale Governo Meloni, troviamo l’articolo 46, che prevede la cosiddetta rottamazione quater. In parole molto più semplici, tutti i bolli auto non pagati tra il 1 gennaio dell’anno 2000 ed il 31 dicembre 2015 saranno stracciati, non verrà richiesto alcun pagamento all’utente finale, a meno che il debito non superi i 1000 euro.

Provate a risparmiare al massimo su Amazon con il nostro canale Telegram, al suo interno potete trovare i codici sconto e tutte le migliori offerte. Premete qui per entrare.

 

Bollo auto, alcuni utenti non lo pagheranno

Il discorso cambierebbe se il bollo auto non fosse stato pagato a partire dal 2016, in questo caso infatti le cartelle esattoriali saranno sottoposte a rottamazione, ciò sta a significare, in parole povere, che gli automobilisti saranno in grado di fruire di un importante sconto sul pagamento complessivo della tassa da versare, anche suddividendolo in rate fisse senza interessi, fino ad un massimo di 18 nel complessivo dell’anno corrente.

Ci teniamo a precisare che tutto quanto scritto è da considerarsi ancora provvisorio, la Legge di Bilancio non è stata approvata completamente, il Governo sta discutendo con le Opposizioni per cercare di trovare un compromesso su molti punti, per questo motivo potrebbe subire alcuni cambiamenti.

Bollo Auto gratis per gli utenti, ecco chi potrà non pagarlo Tecnoandroid

Con Conto Arancio hai il 3% annuo lordo per 12 mesi, senza vincolare i tuoi soldi! Scopri la promozione sul conto deposito e gli altri servizi bancari
To Top