AppSmartphone

Verse, Circle Pay e altre app di pagamenti immediati tra privati

In un mondo sempre più rapido e tecnologico, anche i pagamenti assumono nuovi volti. Le possibilità si ampliano e tendono a favorire l’utente, che si ritrova a disposizione sempre un numero maggiore di mezzi. Lo smartphone, che abbiamo sempre a portata di mano, con le app di pagamenti diventa uno strumento utile anche per questo scopo.

Applicazioni come Verse, Circle Pay, Twyp o Bizum, sono state create per facilitare i pagamenti tra privati. Le transazioni possono avvenire nel giro di pochi secondi, tra persone che si trovano nella stessa stanza o addirittura in nazioni diverse. È sufficiente uno smartphone e avere l’app scaricata sul dispositivo.

L’app di pagamenti Verse

L'app di pagamenti Verse

Iniziamo con Verse, un’applicazione sviluppata in Spagna e che funziona in buona parte dei paesi europei (Germania, Austria, Belgio, Danimarca, Slovacchia, Finlandia, Francia, Grecia, Irlanda, Italia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito e Svezia). Verse consente, dunque, di operare con diversi tipi di moneta. L’idea era quella di sviluppare un sistema che permettesse e facilitasse i pagamenti virtuali tra gli utenti. È considerata indipendente, in quanto a differenza di altre, non nasce da un istituto bancario.

L’app permette di inviare pagamenti ad amici e conoscenti e diventa estremamente utile durante gli eventi. È pensata per le piccole transazioni su base quotidiana, ad esempio restituire la quota del biglietto del cinema che qualcuno ha comprato per noi, pagare la nostra parte del conto della cena, raccogliere un importo per un regalo di compleanno. Verse consente di creare un gruppo, una sorta di fondo cassa, in cui i presenti pongono la loro parte. Si possono anche aggiungere dei dettagli come fosse un’agenda: nome dell’evento a cui si partecipa, data, luogo e la quota totale da raggiungere. Successivamente è possibile invitare gli utenti che parteciperanno. Per utilizzare l’app sarà necessario associare una carta di credito o debito. Il denaro inviato verrà preso, appunto, dal conto bancario. Gli importi ricevuti possono restare come saldo Verse per future transazioni o trasferirli sul conto senza alcuna commissione.

LEGGI ANCHE: La maggior parte degli italiani è pronta a dire addio per sempre al contante, e voi?

Circle Pay

L'app di pagamenti circle pay

Circle Pay è un’altra applicazione che permette l’invio piccole somme di denaro in modo sicuro. Le transazioni avvengono istantaneamente. L’invio e la ricezione di importi non prevedono nessuna commissione. È possibile, inoltre, prelevare o aggiungere denaro utilizzando un conto bancario o una carta di credito da collegare all’account, Allo stesso modo, questo tipo di operazioni, non prevedono costi aggiuntivi. Circle Pay diventa uno strumento estremamente comodo per spese quotidiane comuni tra familiari o amici: restituire la propria quota di una bolletta, di Netflix o Spotify, saldare le spese di un viaggio effettuato in gruppo.

I pagamenti istantanei assumono la stessa semplicità e velocità di un SMS.  L’unico requisito è una connessione internet. La sicurezza dell’applicazione di basa sulla tecnologia dell’impronta digitale (saranno necessari dei terminali abilitati) o metodi come l’autenticazione a due fattori o il blocco del codice PIN.  Circle Pay è stata fondata negli Stati Uniti ed è attiva anche in Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania. Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna e Svezia.

LEGGI ANCHE: Rivoluzione da N26: per i nuovi clienti Standard la carta Mastercard sarà virtuale

Le app di pagamenti Bizum e Twyp in Spagna

Twyp è uno strumento dell’istituto bancario ING, che ha messo a disposizione di tutti gli utenti (non solo gli intestatari di un conto presso la banca) questo utile strumento per i pagamenti immediati via smartphone. Funziona come una sorta di portamonete virtuale, che dovrà essere caricato prima di procedere con i pagamenti o l’invio di denaro tra privati. Il denaro può sia essere accumulato in questo portafoglio digitale e utilizzato per future transazioni o trasferito su un conto spagnolo, senza commissioni. Nonostante la banca ING sia di origine olandese, il servizio è attivo solo per possessori di un conto spagnolo. Twip è uno strumento utile per in genitori in quanto può essere utilizzata anche dai minorenni (a partire dai 14 anni) senza conto o carta di credito. La famiglia può inviare una quota all’account dei figli, che potranno utilizzarla liberamente.

La Spagna è più attiva dal punto di vista delle app di pagamenti e presenta un’altra valida opzione: Bizum. È un’applicazione nata come concorrente a Twyp. Una serie di banche spagnole hanno aderito a questa idea per avere uno strumento comune abilitato a questo tipo di transazioni. Per configurare Bizum, è necessaria l’app della propria banca. Questo utile strumento verrà collegato direttamente al conto bancario, non alla carta di credito o debito. Il funzionamento del servizio è molto simile ai precedenti. Bizum permette anche pagamenti online e sta lavorando per introdurre anche la possibilità di pagare nei negozi utilizzando l’app. Scaricare l’applicazione non comporta alcun costo, mentre le operazioni possono avere delle commissioni applicate, a seconda della banca.

 

 

 

L’articolo Verse, Circle Pay e altre app di pagamenti immediati tra privati sembra essere il primo su AndroidWorld.


Source: New feed

Tags
Mostra altro

Articoli relativi

Close